mercoledì 25 agosto 2021

Cane ucciso a Teramo.

È accaduto domenica scorsa a Villa Pavone. 
Alcuni testimoni che hanno assistito all'orribile investimento, raccontano di una vettura guidata da un giovane uomo.
Il cane dormiva a ridosso di una traversa quando arriva la macchina.
Probabilmente solo a quel punto l'autista si è accorto che la strada era senza uscita, così gira intorno al cane, fa retromarcia e riparte passando sopra al povero animale. 
C'è chi gli urla di fermarsi ma il soggetto accelera e si dilegua.
Intanto il cane cerca di rialzarsi, avanza per pochi metri barcollando, poi cade a terra e muore.
Comunque più telecamere hanno ripreso chiaramente la raccapricciante scena per cui le forze dell'ordine, che hanno raccolto una denuncia querela, potranno facilmente identificare chi era alla guida del veicolo.

N.B.... SI INVITA IL SOGGETTO A COSTITUIRSI E ASSUMERSI LE PROPRIE RESPONSABILITÀ... CI VUOLE MENO CORAGGIO... DI QUELLO CHE HA AVUTO PASSANDO CON LA MACCHINA SOPRA AD UN POVERO CANE INDIFESO.
LA GIUSTIZIA È LENTA MA ARRIVA SEMPRE.

martedì 25 maggio 2021

Teramo, l'assessore al decoro Valdo Di Bonaventura e lo stato indecoroso della storica "Fonte della Noce".

"Fonte della Noce", abbandonata tra erbacce e un box con dentro pannelli elettrici e cavi.
La struttura senza porta e nessun sbarramento è facilmente accessibile a tutti.
Il presidente di Teramo Vivi Città, Marcello Olivieri, ha inviato un esposto al comando di Polizia Locale chiedendone la messa in sicurezza.
Lo stato di degrado è stato segnalato al sindaco.

lunedì 24 maggio 2021

Teramo, nel degrado la storica "Fontana dei Due Leoni".

Ad oggi ecco com'è ridotta la storica "Fontana dei Due Leoni".
Degrato totale con l'erba che nasconde le meraviglie dell'opera ristrutturata, gratuitamente da privati, nel luglio dello scorso anno.
Teramo Vivi Città ha invitato il sindaco Gianguido D'Alberto a sollecitare l'intervento di chi "dorme sugli allori".

martedì 22 dicembre 2020

Teramo, pessima gestione del verde pubblico e inciviltà a piazzale San Francesco.

Pieno di rifiuti e grande degrado è l'attuale condizione del parchetto dell'autostazione di piazzale San Francesco, in particolare il versante di fianco al ponte.

Uno spazio usato da molti per la pausa pranzo ma questo non giustifica la maleducazione.

Inciviltà e pessima gestione del verde pubblico, hanno fatto dell'autostazione  un brutto biglietto da visita della Città.

Il presidente di Teramo Vivi Città, Marcello Olivieri, ha inviato la documentazione fotografica al sindaco e Vigile ecologico, chiedendo un immediato intervento.

sabato 31 ottobre 2020

Teramo, al campo scuola studentesco, sicurezza sul lavoro questa sconosciuta.

Accade al "campo scuola studentesco" di via Tripoti", nel quartiere Gammarana, dove un operaio pulisce il tetto della struttura sportiva senza avere un dispositivo di protezione previsto dalle norme per la sicurezza sul lavoro.
Un pessimo esempio per i giovani.

Le foto realizzate da Marcello Olivieri, per Teramo Vivi Città, dimostrano la cruda realtà.

La vita è un bene prezioso e andrebbe sempre tutelato.

giovedì 8 ottobre 2020

Teramo, pista ciclopedonale e non solo, tra erbacce e promesse da facce di tolla.

Quello che dovrebbe essere il meraviglioso percorso ciclopedonale è diventato un luogo dimenticato da chi amministra la città.
Le foto inviate a Teramo Vivi Città da Mauro Rastelli, cittadino sensibile al decoro ambientale, mostrano il totale degrado nel tratto di ricongiungimento del parco fluviale, con la parte alta del boschetto di San Venanzio che collega viale Bovio con viale Cavour.
E' una vergogna vedere totalmente ricoperte da erbacce le scalette che da sotto Fonte Baiano riconducono verso San Venanzio.
Marcello Olivieri, presidente di Teramo Vivi Città pone domande precise:"chi controlla la pista ciclopedonale e tutto il lungo fiume...? Che fine ha fatto la convenzione con le GADIT, Guardie Ambientali D'Italia...?
E le foto trappole promesse un anno fa quando arrivano..?".
Speriamo che tra una arrampicata di specchi e l'altra, chi dovrebbe rispondere trovi il tempo di iniziare a tutelare seriamente il bene comune.

martedì 6 ottobre 2020

Teramo, le erbacce invadono Colleparco e l'assessore spavaldo le spara grosse.

Sale la protesta da Colleparco dove una parte di via Melarangelo è invasa dalle erbacce

Qualche "esperto di ambiente e decoro urbano" dell'amministrazione comunale, ritiene che le segnalazioni sono inutili perché "lui sa quali sono le criticità".

Una affermazione che se confermata, si rivela un boomerang visto che i cittadini segnalano da mesi il degrado di molte zone di Colleparco ma nulla è cambiato.

Marcello Olivieri presidente di Teramo Vivi Città, incontrando alcuni residenti, ha potuto constatare ancora una volta che il degrado del territorio rappresenta un grande pericolo sopratutto per diversamente abili e anziani.

Tra le molte criticità, in via Melarangelo c'è un palo della pubblica illuminazione piegato che rischia di finire a terra, però nonostante le ripetute segnalazioni l'amministrazione fa orecchie da mercante.